logo scuola
via Moisè Loria, 37 Milano - Tel. 02 88440051 - Fax 02 88440052 - e-mail: smcporta@tin.it

vi trovate in .... Home page/progetti/Teatro

LABORATORIO TEATRALE

Nella scuola è attivo il Laboratorio teatrale coordinato dai docenti di lettere, arte, tecnologia, musica.
La scuola effettua il monitoraggio dell'attività.

 

A.S. 2008-09

Nell’ambito del progetto teatro, con le guida di esperti anche esterni, alcune classi attuano un percorso espressivo con l’obiettivo di migliorare le competenze relazionali e comunicative. Ciascun percorso si chiude con una rappresentazione che vedrà protagonisti gli stessi ragazzi.

Laboratori Teatrali


__________________________________________

“MAI PIÙ. Fate la musica, non fate la guerra”

classe 3° H

 

Il giorno 11 giugno, ultimo giorno di scuola, presso la palestra piccola della scuola, alle ore 18.00 si è tenuto lo spettacolo organizzato dalla professoressa Borsano con i ragazzi della classe 3F.

La rappresentazione intitolata “MAI PIÙ. Fate la musica, non fate la guerra” ha proposto una sequenza di testi impegnativi, tratti da canzoni più o meno famose, aventi per tema il senso della guerra e scelti interamente dai ragazzi.

__________________________________________

 

Allo spettacolo ha partecipato anche il coro “Carlo Porta” preparato dalle Prof. Tasca e Cerutti con l’esecuzione di vari brani e questo ha offerto a tutti i partecipanti la possibilità di crescere nel rispetto dei ruoli riservati ai due gruppi e nell’interpretazione collettiva.

Lo spettacolo teatrale è stato molto apprezzato per la serietà e l’attenzione prestata da tutti i componenti, tanto che alcuni momenti sono risultati particolarmente toccanti dal punto di vista emotivo; inoltre i coristi che hanno partecipato hanno dato prova di impegno e maturità offrendo delle buone esecuzioni vocali .

videoclip spettacolo

INGRANDISCI -


 

TEATRO NUOVO

20 marzo 2009

Venerdì 20 marzo un gruppo scelto di alunni appartenenti ad alcune classi della scuola hanno partecipato in prima persona al Musical “Jesus Christ Superstar” cantando nella scena del brano “Hosanna”.

Il gruppo ha fatto due prove a scuola, con la supervisione delle insegnanti di musica, usando la base registrata: prima cantando da fermi e poi camminando per abituarsi al movimento sul palcoscenico.

Una volta arrivati in teatro i ragazzi sono stati guidati da due attrici che hanno spiegato i tre interventi da fare durante il Musical (scena cantata, inseguimento di Erode, finale).

Poco prima dell’inizio della recita anche la regista Mara Ariani Mazzei ha raccomandatoa tutti di lasciarsi guidare dagli attori sul palco e di interagire con loro nella scena.

E’ stata un’esperienza sicuramente emozionante anche perché il gruppo ha letteralmente improvvisato al momento (non era infatti prevista la prova di scena) e si è mostrato disinvolto e sicuro.

Compimenti a tutti!!



>>reportage fotografico

 

 

 

ingrandisci locandina - JCS -

   

ingrandisci locandina - JCS   

  

__________________________________________

IL PRINCIPE FELICE

classe 1 ° H

Il 19 febbraio 2009, presso la palestra grande della nostra scuola si è tenuto lo spettacolo conclusivo del laboratorio teatrale della classe 1H.

“Il principe felice” è il soggetto proposto ai ragazzi. Gli allievi hanno data vita ad una personale versione del testo, rielaborata ed attualizzata, inserendo nella storia originale (che presenta realtà quotidiane dolorose) le nuove sacche di povertà del nostro tempo, di cui tutti sentiamo parlare attraverso i media

Tutti si sono impegnati migliorando la loro espressività e si sono messi in gioco con allegria ed entusiasmo; inoltre dalla loro fantasia sono nati nuovi personaggi le cui parti sono state appositamente cucite suisingoli ragazzi.

Sicuramente questa esperienza si è rivelata estremamente formativa in quanto ha contribuito a migliorare l’ascolto e la socializzazione.

Luisa Mariotti

 

__________________________________________

 

Il principe felice

videoclip spettacolo

INGRANDISCI locandina-INGRANDISCI LOCANDINA

------------------------------

TRA SCUOLA E PALCOSCENICO: quarantacinque studenti in cerca d'autore

classi 2° E 2°F

    Testo a cura delle professoresse:

C. Borsano, E. Moroni, E. Rimoldi

Musica prof. P. Tasca

Regia di L. Moruzzi

    Teatro di San Cipriano - Milano,

18 febbraio 2009

 

Il 18 febbraio 2009, presso il Teatro San Cipriano si è tenuto lo spettacolo conclusivo del laboratorio teatrale delle classi II E eII F.

“Tra scuola e palcoscenico: quarantacinque studenti in cerca di autore” è il titolo ideato dai ragazzi. Gli allievi hanno interpretato il ruolo di studenti di una scuola di arti drammatiche che in previsione dell’esame finale recitano brani classici e si interrogano vicendevolmente sulla storia del teatro.

E’ stata un’esperienza formativa che ha potenziato la capacità di collaborazione e di ascolto in un gruppo molto numeroso.

I ragazzi si sono impegnati migliorando la loro espressività e hanno ampliato le loro conoscenze divertendosi.

Ernestina Moroni e Claudia Borsano


------------------------------

Tra scuola e palcoscenico: 45 studenti in cerca d'autore-

 

videoclip dello spettacolo -

>>scarica locandina

locandina:- Tra scuola e palcoscenico: 45 studenti in cerca d'autore -INGRANDISCI

 

>>videoclip dello spettacolo

 

A.S. 2007- 08

Attività di Laboratorio Teatrale/Multimediale attivate:

Laboratori Teatrali


 

VENTESIMO,

UN SECOLO DI RAGAZZI

liberamente tratto dall'omonimo racconto di Roberto Piumini

Coro della Scuola Media Statale Carlo Porta

Direttrici del coro: Cristina Cerutti e Paola Tasca

Regia: Anna Borel

 

sabato 7 giugno 2008 - ore 21.00

domenica 8 giugno 2008 - ore 17.00

- Teatro Blu - via Caliero, 27

 

Ventesimo, un secolo di ragazzi

Roberto Piumini attraversa i cento anni del ventesimo secolo con dieci storie, di bambini e ragazzi, vere ed inventate, una per ogni decennio. Un invito irresistibile per dei teatranti a far rivivere quelle storie sul palcoscenico in cui gli anni si susseguono con le loro melodie, danze e costumi, con i momenti lieti e drammatici. Un ripasso della storia recente per i pių piccoli e un tuffo nel passato per genitori e nonni.

__________________________________________

NATO SOTTO UNA BUONA STELLA

classe 1 ° F

    Regia prof. Claudia Borsano

4 giugno 2008 - h. 18:00

videoclip dello spettacolo -  NATO SOTTO UNA BUONA STELLA -

videoclip spettacolo

__________________________________________

 

aINGRANDISCI locandina- INGRANDISCI LOCANDINA


 

Il Mago della Notte

classe prima H

regia di Laura Moruzzi


I ragazzi della 1^H, grazie ad una fiaba, vi faranno entrare in un bosco magico in cui molti animali racconteranno le imprese di un grande Mago che utilizza i suoi poteri per diffondere l'amore e l'armonia tra gli esseri viventi.
L'allestimento dello spettacolo ha avuto come obiettivo stimolare lo spirito di collaberazione tra i ragazzi che, grazie all'instancabile lavoro della regista Laura Moruzzi, hanno riflettuto sull'importanza della parola e del gesto.
Testi adattati da M.R. Serrao - musiche a cura di E. Dalle Rive.

1H-2H

videoclip spettacolo

 

1H_2H

 

1H_2H-

 

 

videoclip dello spettacolo - 1H-2H -

    "VOCI DI IERI, DI OGGI, DI SEMPRE" -

classe 2° H

    Regia di LAURA MORUZZI

    Teatro di San Cipriano - Milano,

9 aprile 2008 - h. 17:00

   

      Usare la voce per esprimere il grande desiderio di vita e di amore che esiste in ognuno di noi: questo è il messaggio su cui i ragazzi sono stati invitati a riflettere, per scoprire ciò che rende la vita degna di essere vissuta.

       Hanno illuminato il percorso testi suggestivi di Maestri di tutti i tempi, dall'antichità ai giorni nostri.

        Tono, intensità e timbro sono stati impostati per rendere al meglio le potenzialità evocative della parola nel canto e nei diversi testi poetici, letterari, teatrali.

1H-2H

videoclip spettacolo

 

 

LA PARTENZA

classe seconda F

regia di Saverio Fiano

Il laboratorio ha avuto la finalità di utilizzare e potenziare le caratteristiche dei ragazzi quali: energia, fiducia, spirito di collaborazione e di iniziativa, entusiasmo, coraggio, fantasia e creatività per sviluppare in modo particolare la capacità di riflessione e di concentrazione, doti necessarie nel processo di crescita individuale e ha migliorato lecapacità espressive del corpo e della voce.Inoltre i ragazzi hanno interagito con lo spazio gli oggetti, i suoni e hanno collaborato tra loro. La situazione teatrale era una sorta di drammaturgia aperta ed è partita da un canovaccio a cui sono stati aggiunti testi ideati dai ragazzi.
Il titolo "La partenza" fa riferimento alla partenza di una nave, simbolo del viaggio dei ragazzi verso l'esperienza della scuola superiore ed è stata inserita nel percorso di orientamento.
Nella sala d'attesa i ragazzi si scoprono vicini nel loro bisogno di condividere questa nuova importante esperienza della loro vita, seppure presi anche dalle pene e dalle nostalgie per l'infanzia che si stanno lasciando alle spalle.

 

>>videoclip dello spettacolo

 

 

locandina:-LA PARTENZA-

 

videoclip dello spettacolo - LA PARTENZA -

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Nell’ambito del progetto teatro, si ripropone:

 

LAUDA

Sacra rappresentazione
del pianto della Madonna
di Jacopone da Todi

allestimento a cura di Anna Bonel - ARCADUEMULA TEATRO

e

Scuola Media CARLO PORTA coro della classe 3G

direzione coro Elisabetta Dalle Rive e Paola Mayer
alla ghironda Marc Novara

venerdì 7 marzo 2008 - ore 21.00
- basilica di S. Lorenzo Mggiore -
corso di Porta Ticinese 39

 

videoclip spettacolo

---------------------------------------------

 

A.S. 2006-07

Attività di Laboratorio Teatrale/Multimediale attivate:

Laboratori Teatrali

coordinati dal Prof. Maurizio Tassoni

 

IL POROSISSIMO CASO DI
"MISTER" JEKYLL E "DOCTOR" HYDE

classe seconda D

Tema del laboratorio è la diversità nell'accezione più ampia possibile. Diversità intesa come "altro da me". La diversità che incuriosisce, che spaventa, che ci fa assumere atteggiamenti di chiusura o prevenuti. La diversità come risorsa per mettere in gioco le proprie capacità di dialogo e confronto. La coscienza della propria identità culturale e personale come percorso in continuo divenire che si confronta con il quotidiano e le sue presenze, spesso simili alle nostre e spesso "diverse". La valorizzazione della diversità di cui ciascuno di noi è portatore, intese come risorsa per intraprendere una possibile strada per superare l'omologazione ai modelli culturali che spesso ci vengono imposti in maniera diretta o subliminale.

 

videoclip spettacolo

locandina:-COMICI IN GIALLO -

COMICI IN GIALLO

classe seconda F

videoclip dello spettacolo - COMICI IN GIALLO -
videoclip spettacolo

Tema del laboratorio è l'autobiografia individuale ed il confronto tra le diverse autobiografie per individuarne gli elementi comuni, le differenze e quegli elementi macroscopici che fanno parte del contesto sociale di riferimento. Negli ultimi anni il metodo autobiografico ha avuto una significativa importanza in ambito educativo. Il metodo autobiografico è parte di uno stile di formazione e di lavoro che offre piena dignità a tutti i soggetti in quanto ciascuno di essi è portatore di una storia unica e irripetibile. Si è formata la convinzione che l'identità di ciascuno non sia un dato immitabile, ma piuttosto un processo continuo di integrazione delle diverse esperienze di vita: l'identità si modifica in relazione al flusso inarrestabile di incontri e eventi che caratterizzano la vita di ciascuno. L'autobiografia è la narrazione di fatti che sono e sono stati condivisi con altri, anche se interpretati soggettivamente.


Laboratori di educazione all'immagine- analisi critica di un'opera cinematografica

coordinati da READING FILM di Alessandra Montesanto

I SEGRETI DI UN FILM

classe seconda I

Il corso ha come obiettivo quelo di trasmettere agli utenti gli strumenti per una lettura critica ed intelligente di un'opera cinematografica. Le lezioni si svolgeranno in base a quattro temi principali: la sceneggiatura, l'inquadratura, il montaggio e il genere cinematografico.

CINEMA E INTERCULTURA

classe terza I

Il progetto propone l'analisi e la decostruzione di immagini per sottolineare l'importanza di saper vedere e di saper guardare "oltre lo schermo", per capire il mondo e le culture che lo animano. Gli strumenti educativi che dobbiamo offrire ai ragazzi, oggi, devono servire, infatti, ad accompagnarli nell'acquisizione di nuovi strumenti di crescita, di analisi e di contorno.


Laboratorio cinematografico

coordinato dal Prof. Paolo Cosulich e dalla Prof.ssa Ernestina Moroni

MANDAMI UN SMS

classe seconda E

Il laboratorio prevede la realizzazione di un film storico-scientifico che, esplorando i campi della comunicazione e dell'informazione, propone elementi di riflessione sulle nuove frontiere della scienza e sulla divulgazione scientifica.

Le fasi del laboratorio sono: scrittura del soggetto e della sceneggiatura, storyboard, scelta delle locations, costumi, prove di recitazione-azione, riprese cinematografiche.

 


 

Laboratorio teatrale - regia di Laura Moruzzi


coordinamento didattico Prof.ssa Rosella Serrao
classe seconda H

"IL PRINCIPE FELICE"
di Oscar Wilde
libero adattamento

IL PRINCIPE FELICE: locandina

>>videoclip della rappresentazione


Laboratorio Musica&Teatro

IL RAGAZZO COL VIOLINO

testi di Roberto Piumini
regia Anna Bonel


coro e orchestra delle
classi 2A - 2H

Venerdì 8 e Sabato 9 giugno 2007
ore 21.00
Teatro Ariberto - via D. Crespi 9
va in scena
IL RAGAZZO COL VIOLINO
compagnia teatrale
TEATRI PICCOLI
coro e orchestra
S.M.S. "CARLO PORTA"
Per prenotazioni chiamare
ACRA 02 27000291
locandina - IL RAGAZZO COL VIOLINO -

>>scarica la locandina

locandina dello spettacolo IL RAGAZZO COL VIOLINO
>>videoclip dello spettacolo del 9 giugno 07

DONNA DE PARADISO
lauda di Jacopone da Todi

regia di Anna Bonel

coro della classe 2G

30 marzo 2007 - ore 21.00
- chiesa S.Carlo - corsia dei Servi


Articolo del 30-3-07 pubblicato sul Corriere della Sera
Corriere della Sera del
30-03-2007


>>videoclip dello spettacolo del 30 marzo 07

 

 

 

 

A.S. 2005-06


Nell' a.s. 2005/06 sono stati attivati tre percorsi formativi coordinati dal
Sig.Fadonougbo Koffi Michel della "Compagnia Africana".

Lettura orale africana e figura del "Griot" per la formazione dei piccoli narratori della scuola.

Zucca e tamburi per una iniziazione alla nozione dei ritmi africani

Danze popolari, giochi e balletti per una educazione alla pace

  • Lettura orale africana e figura del "Griot" per la formazione dei piccoli narratori della scuola

classi prima D, prima E

La comunicazione ha avuto nella storia un grande significato nella trasmissione delle culture. Possedere l'arte di sapere parlare e raccontare è un grande tesoro, perchè la comunicazione orale apre la strada alla comprensione fra le culture e avvicina gli uomini.
In Africa si dice che "l'uomo che sa parlare non muore mai di fame".

  • Zucca e tamburi per una iniziazione alla nozione dei ritmi africani


video clip spettacolo "Zucche e tamburi..."

classi seconda E, seconda F, seconda H, seconda I, terza E, terza F, terza H

La musica può aiutare molto a scoprire alcuni aspetti positivi delle culture.
Questo percorso consiste nell'imparare, con strumenti semplici (zucca, tamburi, campane, ecc.), le basi ritmiche della percussione africana per poter creare uno spettacolo autentico nella scuola.

  • Danze popolari, giochi e balletti per una educazione alla pace

classi seconda D, terza D, terza I

Le danze, i giochi e i balletti sono le manifestazioni più belle che hanno le civiltà e i popoli, perchè sono simboli di felicità e di pace.
Un percorso basato sulle danze popolari permette ai ragazzi di divertirsi, ma anche di cogliere la loro grande dimensione culturale e antropologica che in alcune civiltà facilita la convivenza sociale.


Turandot ... o la Grande Sorella!?

Spettacolo teatrale realizzato dalle classi prime H e I.
Coordinamento didattico a cura della Prof.ssa Elisabetta Dalle Rive.

Venerdì 31 marzo 2006


Le Avventure di Ulisse

Orchestra e coro composti dagli studenti delle classi seconde A e H.
Direttore d'orchestra: Renato Zanini
Direttrice del coro: Elisabetta Dalle Rive
Maestri di strumento: Massimo Biolcati, Silvia Castellani, Eleonora De Rossi

Mercoledì 7 giugno 2006
Teatro Don Bosco - via M. Gioia 50

>>servizio del TG Regione

>>ascolta alcuni frammenti musicali
>>leggi il volantino

>>link al sito di "ACRA"

>>Videoclip: stralci dello spettacolo e dell'intervista a Roberto Piumini, autore dei testi
>>MEDIALOGO- Provincia di Milano


rappresentazioni 2006: venerdì 10 e sabato 11 novembre 2006 presso il Teatro Ariberto

Ulisse-1:INGRANDISCI Ulisse_2: INGRANDISCI Ulisse_3:INGRANDISCI Ulisse_4: INGRANDISCI
Ulisse_5: INGRANDISCI Ulisse_6: INGRANDISCI Ulisse_7: INGRANDISCI Ulisse_8: INGRANDISCI

 

A.S. 2004-05

Nell'a.s. 2004/05 sono stati realizzati due Laboratori teatrali coordinati
dal Sig. William Medini e dal Prof. Maurizio Tassoni.

I Laboratori hanno realizzato i seguenti spettacoli:

  • Specchi opposti
  • Fiabe shakerate
  • Interi non si nasce, si diventa
  • Bandiera
  • Teatrando
  • Gli spettacoli "Specchi opposti" e "Interi non si nasce, si diventa" hanno partecipano alla rassegna promossa dal

    Teatro Litta

    SCUOLE IN SCENA 2005
    13^ rassegna di spettacoli teatrali prodotti dalle scuole
    http://www.teatrolitta.it/ragazzi/
    http://www.bambinopoli.it


videoclip:"Teatrando"

videoclip: "Interi non si nasce, si diventa"

 

Laboratorio teatrale
coordinamento
sig. William Medini

 

 

Laboratorio teatrale
coordinamento
prof. Maurizio Tassoni

 

La realizzazione del laboratorio teatrale è un intervento creativo per favorire l'ampiamento del possesso dei vari linguaggi (verbale, iconico, musicale, corporeo, gestuale, mimico...) per acquisire le principali regole di convivenza, la consapevolezza della necessità di autocontrollo, autocritica e autostima, assumendo responsabilità e superando blocchi emotivi.

Nel laboratorio teatrale lavorano il regista, gli studenti, i genitori e gli insegnanti per "costruire" lo spettacolo, la cui rappresentazione crea un'autentica relazione tra scuola e territorio.

Nell'anno scolastico 2004/2005 sono stati realizzati due spettacoli teatrali:

  • "Bandiera", dal testo di M. Lodi (classi 1° G 1° H)
  • "Teatrando" , libera creazione di W. Medini (classi 2° D 2° G).

All'interno del laboratorio gli studenti hanno avuto la possibilità di sperimentare le seguenti attività:

  • esercizi di autocontrollo e concentrazione
  • giochi psicomotorii per rafforzare la conoscenza e il controllo corporeo
  • studio delle varie forme espressive
  • esercizi per l'impostazione e l'uso della voce
  • manipolazione di oggetti
  • il corpo e la scena
  • uso dello spazio scenico
  • il singolo, il gruppo, la coralità
  • la comunicazzione teatrale
  • comprensione e memorizzazione di un testo da rappresentare
  • monitoraggio dell'intera struttura dello spettacolo.

Tutti i laboratori partono dal presupposto che esistono una pluralità di forme teatrali dentro le quali vi sono diverse finalità educative.

Il progetto presuppone la creazione di una comunicazione in cui gli alunni usano parti di sé in un contesto di alta qualità di presenza (sentire fortemente il sé e gli altri).

Il mascheramento è quindi inteso come componente teatrale, ma soprattutto come momento utile allo sviluppo della persona.

I laboratori puntano all’abbandono di un “modello” di teatro, per lavorare invece con un gruppo per riuscire a trovare qual è , per quel gruppo, il proprio modello di teatro.

I processi evolutivi che vengono messi in atto attraverso il laboratorio teatrale sono:

  • la Mimesi
  • la Rappresentazione
  • l’Identificazione
  • la Comunicazione/Relazione

I progetti partono dall’analisi delle esigenze del gruppo classe e delle dinamiche instauratesi tra gli alunni del gruppo.

Il laboratorio vero e proprio si divide in quattro fasi

La prima fase prevede un lavoro di appropriazione dell’originale del testo che si intende trasformare. La seconda fase consta di una serie di sedute di scrittura creativa in cui i ragazzi ricevono indicazioni su come rielaborare il testo originale per realizzare il copione che verrà rappresentato. Per far sì che il testo sia sentito come proprio dall’intero gruppo classe, gli insegnanti prendono piccole parti di ciascuna elaborazione personale o effettuata in piccolo gruppo dagli alunni ed uniscono tra loro le parti scelte introducendone altre per rendere il testo coerente e uniforme.

La terza fase, quella delle prove e della preparazione dello spettacolo, è la più lunga e coinvolge le varie aree disciplinari (parola, corpo, musica, scenografia, costumi).

La quarta ed ultima fase è quella della rappresentazione.




 

 

Negli anni precedenti i laboratori teatrali, coordinati dal sig. Medini e dal prof. Tassoni, hanno realizzato i seguenti spettacoli:

 

 
  • 1999/2000 "Il colombre" - terza G - terza C

  • 2000/2001 " Motu Iti, l'isola dei gabbiani" - terza H - terza G

  • 2001/2002 "La gabbianella" - seconda I - seconda G

  • 2001/2002 "Mister X" - terza G - terza B

  • 2002/2003 - "Viaggio nel medioevo" prima B - prima G

  • 2002/2003 - "Peter Pan" - seconda B - seconda G

  • 2003/2004 - "Pinocchio"- seconda E - seconda F

  • 2003/2004 - "Il gabbiano Jonathan Livingston" - seconda C - seconda D

  • 2003/2004 - "Il colombre" - seconda B - seconda H

  • 1999/2000 - Libera rielaborazione di "Cappuccetto Rosso" in forma di musical - prima F

  • 1999/2000 - Libera rielaborazione di "Biancaneve" in forma di musical - prima E 1999/2000 - Libera rielaborazione di "Cenerentola" in forma di musical - prima B

  • 2000/2001 - "Il cambiamento" libera rielaborazione di Romeo e Giulietta - seconda E - seconda F

  • 2000/2001 - Libera rielaborazione di "Pinocchio" in forma di musical - prima B

  • 2000/2001 - Libera rielaborazione di "Biancaneve" in forma di musical - prima F

  • 2000/2001 - Libera rielaborazione di "Cenerentola" in forma di musical - prima E

  • 2001/2002 -“La signorina Trude”- libera rielaborazione della fiaba dei fratelli Grimm per la realizzazione di un audiovisivo - prima A

  • 2003/2004 -Libera rielaborazione della fiaba di Hänsel e Gretel - prima E

  • 2003/2004- Libera rielaborazione di "La Bella e la Bestia " - prima F

[home] [torna su] [progetti]